Senza categoria

Chiarire i costi di spedizione fa aumentare le vendite on line.

Un’interessante ricerca di Forrester Research chiamata “The State Of Retailing Online 2009: Merchandising Report” ha evidenziato che maggiori informazioni sulla spedizione compreso in dettaglio quando aspettarsi la consegna del bene acquistato online, fa aumentare la probabilità di acquisto da parte dell’utente.

“I dettaglianti sono ben consapevoli che in un momento di crisi, fornire ai clienti le informazioni sul ricarico dovuto alla spedizione prima che concluda l’acquisto è un modo per evitare che fugga dal negozio online quando deve trasformare la volontà in reale acquisto”, commentano gli analisti di Forrester.

Ecco in percentuale le priorità che si sono evidenziate:

  • Ridisegnare il processo di chiusura dell’acquisto: 79%
  • Chiarire i dettagli di spedizione e di imballaggio, prima della partenza effettiva del prodotto è una chiave per prevenire l’abbandono carrello. Uno studio del 2005 sempre di Forrester, si era rilevato che oltre la metà dei consumatori che avevano lasciato i loro articoli nel carrello era dovuto al fatto che non volevano pagare le spese di spedizione, e quasi altrettanti segnalavano ai gestore dei siti che il costo totale della spedizione era stato più elevato di quanto previsto.

  • Incrementare i dettagli dei prodotti: 73%
  • I commercianti intervistati dalla Forrester hanno detto che stanno  investendo di più nelle immagini alternative, zoom e gallery.  Inoltre, è in programma di ampliare le informazioni sul prodotto con contenuti generati dagli utenti, quali valutazioni e giudizi.

  • Motore di ricerca interno per i prodotti – 71%
  • Riconoscendo il potere dei primi elementi presenti in una pagina dei risultati di ricerca, i commercianti intervistati hanno osservato che i filtri per la ricerca on-site sono un’altra area di messa a fuoco per loro. La presentazione di prodotti in termini di top-seller o lo status di top rating può produrre risultati forti.  Alcuni rivenditori intervistati hanno inoltre osservato che proprio obiettivo di quest’anno sarà incrementare la capacità di ricerca intera al sito.

  • Home page – 60%
  • L’home page del proprio sito comincia ad avere ormai un effetto valido per gli utenti fideli, non per quelli che approdano al sito tramite motore di ricerca.

  • Ridisegnare le pagine di help / FAQs – 35%
  • Chiarire i dettagli, chiarire singole componenti dei prodotti che si vendono, aiuta a incrementare l’interesse verso il prodotto.

Alessandro Giagnoli
Digital Marketing Expert da oltre dieci anni. Sono il Web Project Manager per MovingUp Srl. Sono docente e relatore per eventi sulle tematiche legate al Web Marketing.

Leave Your Comment

Your Comment*

Your Name*
Your Webpage