Opinioni

Perchè sono diventato un libero professionista del Web.

Oggi, scade il mio periodo di preavviso con l’Adnkronos, società con la quale ho lavorato dal Marzo del 2003, ero un dipendente con un contratto a tempo indeterminato, mi occupavo di I&T.

In questi giorni ho aperto la mia partita iva, ho comunicato i nuovi recapiti personali ad amici e collaboratori, ho contattato i clienti che già seguivo per le loro attività di Seo e Web Marketing, trovando ovazioni e incoraggiamenti.
Il più bello è stato quello di Alle, di una azienda padovana, che mi ha detto con divertimento: “spero di aiutarti a crescere professionalmente e a rimpizzarti il conto in banca!

Ottimo, no?

Lavorare come dipendente e per giunta di una grande azienda, non mi dava assolutamente più stimoli, probabilmente anche fare le stesse identiche cose da quasi sette anni (senza contare che lavoro in questo campo dal 1997!) senza un minimo di prospettiva di crescita professionale – rischiesta al mio responsabile e mai compresa – ha dato la spinta necessaria nel valutare concretamente questa possibilità. Per alcuni coraggiosa, per altri rischiosa, ma cosa c’è di certo nella vita?

Può passare un auto con il rosso mentre torno a casa da mia moglie e miei due magnifici figli e buum, anche questa sera, così addio sogni di gloria e tranquillità platinata di merda.

Anche i miei figli hanno avuto un ruolo importante nella mia scelta, volevo tornare a casa e stare con loro, soddisfatto di come avevo fatto fruttare la giornata, perchè ritengo che ogni giorno deve essere usato per aggiungere un tassello a quello che siamo e per chi ci è vicino.

Hai letto questo articolo?   Saranno i mercati a salvare il nanopublishing?

Sfortunatamente questi tasselli erano stati nascosti dalle mie giornate.

Volevo che semmai il buon Dio, mi desse la possibilità di veder crescere i miei figli, loro vedessero che il loro padre,  magari anche rischiando,  si è dato da fare per aggiungere tasselli per se e per gl’altri.

Senza tralasciare che ora finalmente potrò gestire le mie priorità e affascinarmi e studiare e approfondire e testare e provare e magari sbagliare per poi trovare le soluzioni ma in un lavoro che mi piace fare.

In questi anni ho colto le occasioni che mi capitavano per approfondire le tematiche del lavoro che volevo fare, per studiare e per testare gli argomenti trattati. (ringrazio per questo Luca, Giorgio, Robin e Enrico)

Ad entrare prepotentemente sulla bilancia delle decisioni è intervenuto il network di  ISayBlog, (Angelo, David, & co.) che mi hanno proposto di diventare il loro Seo Specialist. Io che volevo proprio fare questo lavoro, come potevo dire di no a 43 blog monotematici, 5.000.000 di visite uniche al mese con quasi 10.000.000 pagine viste mensilmente? Giammai!

Ciliegina sulla torta è stata una frase di Alex, catturata svolazzande nell’aria, che  rivolgendosi a Ralph, più o meno diceva così: “siamo un’azienda 2.0!

La frase di per se poteva essere anche banale, ma rimanete voi insensibili davanti a questo omone con gli infradito ai piedi, un paio di pantaloncini e lo sguardo di chi sa esattamente quello che sta dicendo.

Per un attimo ho avuto l’impressione di stare nella Silicon Valley, mancava il biliardino e avrei potuto tranquillamente scambiare emisferi.

Alessandro Giagnoli
Digital Marketing Expert da oltre dieci anni. Sono il Web Project Manager per MovingUp Srl. Sono docente e relatore per eventi sulle tematiche legate al Web Marketing.
7 Comments
  • Nuova grafica per il mio blog. | Alessandro Giagnoli Set 17,2010 at 8:12

    […] mio blog è nato per farmi conoscere sul Web, perchè di Web a tempo pieno volevo lavorare (qui il post in cui raccontavo la […]

  • Luca Set 4,2009 at 12:37

    Auguri e che Dio ti benedica, e sai che un ufficio a costo zero a 100 metri da casa lo avrai sempre??? Almeno fino a quando io sarò li!! 😉

  • Simone Rinzivillo Set 4,2009 at 12:22

    in bocca al lupo per la nuova avventura 🙂

  • eugenio Set 4,2009 at 10:58

    in bocca al lupo giagno!

Leave Your Comment

Your Comment*

Your Name*
Your Webpage